Elisabeth (Lee) Miller Penrose


Quando si dice di essere prevenuti e ci si crede immuni da pregiudizi in verità si manifesta una supposizione di superiorità che non si rivela solo teorica.

Casualmente, leggendo qua e là, ad un certo punto è saltato fuori un libro che avevo pure visto presentare in una trasmissione in tv, ma al quale non avevo dato particolare importanza, devo riconoscere, in funzione dell'autore.

Specie per i personaggi dello spettacolo, quasi automaticamente si associano le loro produzioni al ruolo ricoperto, salvo poi - in molti casi - scoprire lati di quel personaggio che si ritenevano impensabili per preconcetto.

Giorgio Faletti ne è stato un eclatante esempio. Palesatosi a lungo nella televisione berlusconiana come un artista dalla comicità surreale, coi suoi romanzi gialli ebbe a manifestare, in tempi più maturi, una capacità di scrittura e un'abilità di narrazione fino ad allora impensabili. (continua: https://laquartadimensionescritti.blogspot.com/2022/08/elisabeth-lee-miller-penrose.html)

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

"La genialità di Vauro che realizza una emblematica vignetta ripresa da Marco Calamari che viene a parlare di una sua personale iniziativa pro Assange e esprime delle realistiche considerazioni con un